Blog 100% affidabile

blog_affidabile
In questo periodo sono un po’ (leggi parecchio) stordita e quindi non mi sono accorta di questo post di Jessica di Baby Talk, che ringrazio.
E’ un’iniziativa nata dal sito GliAffidabili “per aiutare a far conoscere dal basso il lavoro dei molti blogger italiani che aggiornano con passione, dedizione e costanza il loro diario online, ma che non sempre sono noti al grande pubblico”
Potete leggere il regolamento in questa pagina.
Rispondo alla domanda sul perchè ho aperto questo blog.
E’ molto semplice.
Quando a mio figlio in gravidanza è stata diagnosticata l’agenesia del corpo calloso, esisteva solo un sito italiano ed un forum che parlavano di quest’argomento gestiti entrambi da una persona che ora è diventata una carissima amica. Sto parlando, per chi se lo ricorda ed ha potuto visitarlo, del sito di Pietro.
Ho pensato quindi ad una sorta di diario online (in un primo tempo innanzitutto per sfogarmi, confesso) e successivamente per trovare un confronto, uno scambio con chi sperimenta l’avere un figlio speciale, ma anche con altre mamme o blogger che hanno voglia di fare quattro chiacchere e condividere un’amicizia che sarà anche filtrata dal pc e dal web, ma che non per questo sarà meno intensa.
Quali sono le regole per poter diventare un blog affidabile?
1) Il blog è aggiornato regolarmente
2) Mostra la passione autentica del blogger per l’argomento di cui scrive
3) Favorisce la condivisione e la partecipazione attiva dei lettori
4) Offre contenuti ed informazioni utili e originali
5) Non é infarcito di troppa pubblicità

Ed ora ecco le mie nomination:
4) EVA

36 anni… oppure 25 per l’undicesima volta!

536471_10369713
Sinceramente preferisco la seconda! 😉
Scherzi a parte, almeno così mi sento meno vecchietta.
Oggi ho festeggiato col papy andando a pranzo fuori mentre il raggio era all’asilo (come faremmo certe volte ad organizzarci senza lo stacco di qualche ora mentre il pargolo è alla scuola materna?).
Per il mio compleanno stavolta non ho chiesto profumi, scarpe o vestiti, ma una praticissima asciugatrice che mentre scrivo sta terminando il suo primo ciclo (spero di non ritrovarmi coi vestiti della dimensione di una Barbie). Sia l’inverno scorso che quest’ultimo mi è capitato che ogni volta che stendevo, puntualmente iniziava a piovere.
Il papy ha acconsentito entusiasta, pregustando già l’idea di rivedere dopo mesi il fondo della cesta del bucato.
Il raggio invece mi ha regalato una scena carinissima.
Oggi per fargli una sorpresa siamo andati con mio marito a prenderlo insieme in asilo (mentre normalmente ci va o uno o l’altro).
Abbiamo scoperto finalmente perché va così volentieri alla materna in queste ultimi mesi.
Nella sua classe c’è una bimba carinissima che chiamerò laBimba.
Oggi laBimba diceva al raggio di darle un bacino. Il pargolo allora la raggiungeva nel suo banco e la baciava sulle labbra (!!). Lei allora si incavolava e gli spiegava che voleva sì un bacio ma sulla guancia, e si ripuliva con la manina.
Erano troppo teneri, li guardavamo con il papy e stavamo morendo dal ridere!

5 per mille

5xasacci
Avrei moltissime cose nuove da raccontare ma prima ho necessità di far arrivare un messaggio “di servizio”.
Sta iniziando il periodo delle dichiarazioni dei redditi e da quest’anno è possibile devolvere il 5 per mille alla nostra Associazione Assacci.
Se volete vederci “in azione” potete cliccare sui video in alto sotto il titolo o direttamente sul nostro canale You Tube
Con una semplice firma potete aiutare la nostra neonata associazione Assacci,
Devolvere il tuo 5 per mille è un’operazione semplicissima:
• basterà mettere una firma nel riquadro intitolato:
“Sostegno del volontariato, delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale, delle associazioni e fondazioni”

nel modelli 730 1 BIS o UNICO persone fisiche
• Inserire sotto la tua firma il codice fiscale di Assacci, 9514580107
Se non hai l’obbligo di presentazione della dichiarazione dei redditi, basterà, senza alcun onere, consegnare alla tua banca o a un ufficio postale la scheda integrativa per il 5 per mille contenuta nel CUD in busta chiusa su cui apporre la scritta “scelta per la destinazione del 5 per mille dell’IRPEF”, con indicazione del tuo nome, cognome e codice fiscale
Devolvere il 5 per mille non costa nulla perché sono soldi che sarebbero comunque dovuti allo Stato, ma per noi possono significare davvero tanto.
Grazie!