Spannolinamento

(Traduzione: sono sopravvissuto allo spannolinamento, ma la mamma sta ancora recuperando)
Ok, parliamo di spannolinamento.
Premetto che da qualche mese ero in panico perché percepivo che la data per togliere il pannolino al raggio era ormai prossima se volevo tentare di farlo entro i suoi 3 anni, ma avevo un’ansia molto forte di non farcela.
Dopo i primi tentativi, di cui ho parlato qui, ora finalmente il mio pigrissimo principino ha deciso che vale la pena di usare il WC.
Non sono mai riuscita comunque a fargli utilizzare il vasino: siamo passati dal pannolino alla tazza, direttamente.
Siamo partiti in quarta, pur avendo il parere contrario delle educatrici del nido e del terapista.
Dopo i primi piccoli incidenti in cui il pargolo non ci avvisava  che gli scappava e noi sbagliavamo i ritmi per metterlo sul riduttore, ora siamo arrivati a fare la plin plin sul WC.
Per le cosine più “solide” dobbiamo lavorare ancora un pochino.
In compenso per il resto ci avvisa quando deve andare o quando invece  è sul punto di fare un laghetto all’ultimo minuto di resistenza.
Come ci siamo riusciti?
Ad un certo punto mi sono imposta di non farmi prendere dall’ansia: se non fosse riuscito ora, magari ci sarebbe arrivato quest’inverno o la prossima estate.
Pur non forzandolo a stare sul WC, con mio marito abbiamo sempre continuato a ripetergli con discrezione se volesse tentare di andare alla toilette.
Entrambi  abbiamo scelto dopo svariati acquisti infelici un riduttore imbottito, comodo, con le maniglie ai lati per far sentire il bimbo più stabile quando è seduto.
Nel mentre stiamo seduti accanto ai lui e non gli facciamo mai mancare libriccini e giochini vari.
Quando il raggio infine dice che ha finito, con mio marito iniziamo a lodarlo ed a sottolineare quanto sia bravo.
Certo: non è una passeggiata ma neanche così terribile, come credevo all’inizio!

Nuovo dominio di Raggio di Sole

Da oggi Raggio di sole ha un nuovo dominio, personalizzato: http://www.ilnostroraggiodisole.org
Per qualche giorno sarà ancora accessibile il vecchio indirizzo dopodichè Google effettuerà il redirect.
Il nuovo dominio non contiene più la parola “blogspot” così è più facile da ricordare e nemmeno la parola “piccolo” perché ormai il patatino ha 3 anni e come altezza e aspetto ne dimostra 4 o 5!!
Tra qualche tempo ci sarà un’altra novità nell’aspetto del blog, però non voglio anticipare nulla!

Terrible three

Con questa vignetta di Maitena ho forse un pochino esagerato, ma l’argento vivo del raggio è inferiore solo di poco!
Terminata l’esperienza del nido con l’ennesima influenza intestinale, si sta dedicando anima e corpo a fare scorta di cartoni animati per l’autunno, quando inizierà la materna.
Tra una settimana sarò in ferie e potrò farlo uscire di casa finalmente dal mattino alla sera senza vincoli di orario. In più con l’auto nuova (che un gruppo di vandali ci ha prontamente rigato dappertutto con una chiave o una pietra) potremmo permetterci mete irraggiungibili fino a settimana scorsa!
Una cosa evidente da subito è stata che dandogli a pranzo  e a cena  alimenti poco tagliati e quindi un po’ grezzi, il raggio oggi finalmente ha dato il suo primo inequivocabile morso ad un biscotto.
Al nido quest’inverno ha spesso ha saltato parte dei pasti perché non riusciva a masticare la carne o la torta. A casa ci siamo suo padre ed io che gli facciamo pezzi più piccoli, ma al nido doveva arrangiarsi. Penso che questo lo abbia spronato a cercare di imitare gli altri bambini.
Oggi ad esempio mangiava la pasta a forma di farfalla per bimbi, tagliata solo a metà e non più spezzettata più volte. Sembra che finalmente si stia abituando all’idea di masticare o che comunque stia imparando il meccanismo della masticazione.
Vero è anche che, come tutti gli ACC, il nostro patatone non salta nessuna tappa ma ci arriva coi suoi tempi.
Un altro indizio, secondo me, che il raggio sta attraversando un picco di apprendimento è che è partito con i perchè.
Perchè questo perché quello? (Aiuto)
Scherzi a parte siamo felicissimi e cerchiamo di dargli risposte molto semplici che soddisfino la sua curiosità di piccolo terremotino treenne.